Serigrafia Salvo

Salvatore Mangione, detto Salvo (22 maggio 1947 – 12 settembre 2015), è stato un artista italiano che ha vissuto e lavorato a Torino. Salvo (vero nome Salvatore Mangione) nasce a Leonforte, in provincia di Enna nel 1947.

Nel 1956 si trasferisce con la famiglia da Catania a Torino, che resta sempre la sua città adottiva. All’inizio degli anni ’60 iniziò a dipingere e si sostenne vendendo ritratti, paesaggi e copie a basso prezzo di Rembrandt e Van Gogh. Nel 1963 partecipa alla 121a Esposizione della Società Promotrice delle Belle Arti con un disegno di Leonardo.

Tra settembre e dicembre 1968 l’artista è a Parigi, travolto dal clima culturale delle proteste studentesche. Rientrato a Torino, inizia a frequentare gli artisti coinvolti nel movimento dell’Arte Povera, il cui punto di riferimento era la galleria di Gian Enzo Sperone. Ha incontrato Boetti; diventano amici e condividono uno studio fino al 1971. Conosce anche Mario e Marisa Merz, Paolini, Penone, Pistoletto, Zorio, oltre ai critici Renato Barilli, Germano Celant e Achille Bonito Oliva.

Menu