Ennio Calabria

Il pittore esponente del figurativismo europeo Ennio Calabria nasce a Tripoli il 7 marzo 1937.

A Roma, dopo aver conseguito la maturità artistica, segue i corsi dell’Accademia di Belle Arti.

La sua prima mostra personale risale al 1958 presso la galleria “La Feluca” di Roma dove richiama grande attenzione fra la critica.

E’ individuato fra i pittori più indicativi della generazione emersa tra il 1950 e il 1960. La sua pittura è sempre inserita nel contesto storico e sociale della sua epoca ed è sia rivolta al sociale che autobiografica.

Nel 1963 insieme ai pittori Attardi, Farulli, Gianquinto, Guccione e Vespignani, e ai critici Del Guercio, Micacchi e Morosini fonda il gruppo “Il pro e il contro”, punto di riferimento per le nuove ricerche figurative in Italia nel periodo del mercato informale.

Sono molti i premi e i riconoscimenti che l’artista riceve nel corso della sua carriera artistica, così come le mostre e rassegne alle quali partecipa, come la Biennale di Venezia e la Quadriennale di Roma.

Ennio Calabria si occupa anche delle illustrazioni di volumi di poesia, racconti e copertine per libri.

Ha prodotto circa novanta manifesti; per l’Orlando Furioso di Luca Ronconi; per ARCI, Lega per le Cooperative, UISP, CGIL, CISL, PCI, movimento delle donne, Fondazione Basso, tutte opere che spesso hanno suscitato dibattiti in Italia e nel mondo.

Nel 1981 esce un volume antologico di grafica 1953-1981.

Nel 2002 si svolge la sua personale dedicata al ciclo La sintassi della strada presso il Museo Civico di Chieti e nel 2004 presenta la serie di ritratti di Giovanni Paolo II al Museo Vittoria Colonna di Pescara e alla Reggia di Caserta.

Le sue opere sono presenti in numerose collezioni pubbliche, tra le quali il Metropolitan Museum di New York, il Museo Puskin di Mosca e la Collezione Gucci.

Vive e lavora a Roma.

Menu